Tattica votata all'attacco quella degli uomini di Luca Amoriello e Luca Scinto con Dayer Quintana e Davide Gabburo presenti nell'azione di 13 corridori che ha caratterizzato la prima parte di corsa salvo poi essere ripresi a 32 km dall'arrivo dal gruppo tirato dagli uomini Gazprom e Rally Cycling a causa della presenza di troppi uomini vicini in classifica generale alla maglia giallorossa di Brandon McNulty.

All'imbocco della salita conclusiva di 20 km il primo ad attaccare era Simone Velasco, un'azione durata 2 km e rintuzzata dalla Wanty che mandava al contrattacco il norvegese Eiking.

Mai superiore ai 30" il vantaggio del corridore che era partito da Giardini Naxos in seconda posizione in classifica generale e che ai -9 veniva ripreso anche grazie ad un primo forcing di Dayer Quintana che contribuiva in maniera netta alla selezione in gruppo.

Il corridore colombiano, in grande giornata, attaccava nuovamente a 6500 metri dall'arrivo creando un buco costante di 10-15" con i primi inseguitori, McNulty, Masnada, Martin e Vlasov, mentre a 30" si formava un altro drappello in cui spiccava Giovanni Visconti.

Quintana insisteva nella sua azione ma ai -1,5 un'impressionante sparata di Martin chiudeva tutte le porte al nostro corridore che non riusciva a seguire lo scalatore francese, avviato verso il successo di  tappa.

Alla fine Quintana chiudeva in terza posizione conquistando il terzo podio in quattro tappe per la nostra squadra con Giovanni Visconti ottimo 6° grazie ad un finale di scalata molto convincente.

La classifica finale, andata allo statunitense McNulty, vedeva entrambi i nostri alfieri in top 10 con Visconti 5° e Quintana 7°, e l'eccellente risultato di squadra veniva confermato anche dal 13° posto di Edoardo Zardini e dal 16° di Simone Velasco, piazzamenti che valgono la vittoria nella classifica a squadre.


ORDINE D'ARRIVO

1 Guillaume Martin
2 Fausto Masnada 10"
3 Dayer Quintana 13"

6 Giovanni Visconti 36"
14 Edoardo Zardini 2'41"
16 Simone Velasco 3'13"
23 Davide Gabburo 4'57"
38 Sebastian Schonbeger 11'15"


CLASSIFICA FINALE

1 Brandon McNulty
2 Guillaume Martin 42"
3 Fausto Masnada 56"

5 Giovanni Visconti 1'24"
7 Dayer Quintana 2'02"
13 Edoardo Zardini 3'33"
16 Simone Velasco 4'08"
23 Davide Gabburo 7'07"
50 Sebastian Schonberger 24'12"


#OurTimeIsNow