Vini Zabù - KTM in evidenza anche nella 6^ tappa della Tirreno - Adriatico con Veljko Stojnic che è tornato a farsi vedere in fuga dopo il tentativo nella frazione inaugurale a Lido di Camaiore.

Il campione nazionale serbo a cronometro stavolta è rimasto in avanscoperta per 143 dei 171 previsti da Castelfidardo a Senigallia, una frazione che strizzava l'occhio alle ruote veloci e così è stato.

L'avventura di Stojnic e degli altri attaccanti si è chiusa a 13 km dall'arrivo quando il gruppo in fila indiana respingeva le velleità dei fuggitivi.

"Sono molto contento perchè dopo qualche giorno in cui non sono riuscito ad andare in fuga ho delle sensazioni positive. La tappa è stata dura perchè nella prima ora e mezzo la Gazprom, che non aveva uomini in fuga, ha tirato per riportare il gruppo su di noi e quindi a nostra volta abbiamo dovuto fare un'andatura alta. Quando siamo entrati nel circuito abbiamo provato a resistere il più possibile ma era difficile oggi evitare la volata. Con il passare dei giorni mi sento meglio e questo è un buon segnale, ora spero di recuperare domani per fare una bella cronometro lunedì in cui inaugurerò la mia maglia di campione nazionale". 

In volata vittoria per Tim Merlier con Riccardo Stacchiotti che ha chiuso al 21° posto e con Simon Yates che ha difeso la maglia azzurra di leader della classifica generale.

Domani 7^ tappa da Pieve Torina a Loreto, 181 km tra i muri marchigiani.